Ricordando la Signora Egami

   Il 20 Maggio 1991, la signora Chiyoko Egami, vedova del Maestro Egami, è deceduta a Tokyo. Con la sua costante discrezione ed immancabile gentilezza, ella incarnava una parte immensa dello "spirito" del Maestro Egami.



   La signora Egami era ben conosciuta dagli anziani dello Shotokai d'Europa. Aveva accompagnato suo marito in Europa due volte all'epoca dei loro viaggi nel 1976 e 1978.


   Era legata al Maestro Murakami da un sincero legame d'amicizia. Mi ricordo l'espressione felice del Maestro Murakami quando, ricoverato in ospedale, ricevette una sua visita a Parigi. La signora Egami confessò allora di aver accettato di tornare in Europa principalmente per incontrare il Maestro Murakami.


   L'abbiamo spesso incontrata durante i nostri viaggi in Giappone. Aveva una personalità fuori dal comune e noi le dobbiamo molto per l'appoggio che ha sempre dato a suo marito nel KARATE-DO.


   Incarnava a mio avviso il proverbio giapponese che dice: la spiga di riso, quando è matura, abbassa la testa in segno di umiltà (minoru hodo kobe o sageru inaho kana).


   Un'immagine mi resterà sempre in mente: ogni volta che siamo passati a trovarla nel suo duplex di Higashi-Umagome (dove bruciavamo l'incenso davanti all'altare del Maestro Egami), lei ci riceveva molto amichevolmente e ci serviva un forte tè verde con dei dolcetti. Al momento della nostra partenza, ci accompagnava fino al portone ed usciva all'esterno. La via cha conduceva alla stazione era lunga circa 200-250 metri. Tuttavia, la signora Egami rimaneva là, ad osservare il nostro allontanarci e non rientrava in casa finche non eravamo scomparsi all'orizzonte.


   Quando ci si girava, era sempre là agitando la mano. Con la neve o in piena canicola giapponese, lei restava davanti al portone fino a quando non ci perdeva di vista.


   La signora Egami sarà sempre con i praticanti dello Shotokai, invisibile ma presente. Vogliamo esprimere ai suoi tre figli e all'intera sua famiglia il nostro sentito ricordo e le nostre più sincere condoglianze.



Luís de Carvalho   


(traduzione dal Francese di Armando Missadin)   

Contatti | Mappa del sito | Politica sulla privacy

© 2004-2012 Mushinkai - 無心会 (Tutti i diritti riservati)